Hobbit

Da Mud.



hobbit
Capitale La Contea di Hobbitville
Razze odiate draghi, giganti, goblin, mezzicoboldi, coboldi, minotauri, orchi, orchetti, troll, vampiri, licantropi, beholder, hobgoblin, mannari
Classi utilizzabili Chierico,| Ladro,| Guerriero,| Psionico,| Bardo,| Ramingo,| Crociato,
Alcuni di loro Sabo,| Ruby,| Maykol,| Rogan,| Seki,| Olint,| Milo,| Udomorn,| Lestat,| Fonta,

L'hobbit è una piccola creatura poco più alta di un bambino con un grande senso della famiglia. Poche volte sentono il desiderio di spingersi in pericolose avventure. La loro piccola statura e la grande agilità fanno in modo che durante il combattimento con creature più grandi ottengano qualche vantaggio.

Descrizione

Come per i Nani l'altezza media di questa razza è notevolmente bassa. Simili a bimbi nei lineamenti (a differenza dei Nani il loro volto è privo di peli), risultano quasi buffi alla vista per le loro rotondità (adorano magiare tanto e bene), solitamente camminano scalzi ed hanno i piedi ricoperti da foltissimi peli. Dato il loro mite carattere e la loro scarsa bellicosità, questo popolo ha sviluppato nei secoli una notevole abilità nel rendersi "invisibile" alle altre razze. Abitano in case costruite all'interno di basse colline le cui porte e finestre sono solitamente tondeggianti quanto loro. Si contraddistinguono dai Nani anche per alcune caratteristiche fisiche, quali la scarsa robustezza e l'alta agilità sorprendente data la loro altezza ed il loro peso "notevole". Come Nani ed Elfi riescono a vedere nell'oscurità ed hanno sensi acutissimi che gli permettono di svelare ciò che di nascosto c'è intorno a loro. Odiano le razze predatrici parimenti ai Nani, dato che agli occhi di Troll, Orchi ed altri appaiono come facili bersagli.

Caratteristiche principali

  • Capacità di vedere al buio
  • Capacità di vedere le cose nascoste

Capitale e altre città

La capitale è Hobbitville, alla quale gli hobbit solitamente si riferiscono con l'appellativo de "La Contea". Non si conoscono altre città hobbit, ma si sa che sono bravi ad evitare la "gente alta" come chiamano gli umani.

Aspetto

Gli hobbit sono minuscoli, i più alti tra loro sono più piccoli dei nani, sebbene meno tozzi e robusti. I loro piedi sono ricoperti di un pelo riccio, folto e castano come i loro capelli, e le piante dure e callose come suole. Più che belli, i loro visi sono gioviali, illuminati da occhi vivacissimi e guancie colorite, con una bocca fatta per ridere, bere e mangiare. Hanno le orecchie leggermente appuntite, a forma di foglia, come gli elfi.

Indumenti

Indossano vestiti di colori vivaci, preferendo il giallo e il verde.

Atteggiamento

Mangiano, bevono e ridono con tutto il cuore, amano fare scherzi infantili, e pranzano sei volte al giorno, quando possono. Sono ospitali: feste e regali, che offrono con grande generosità e accettano con entusiasmo, costituiscono il loro massimo divertimento. Quello hobbit è un popolo pacifico e amante della tranquillità, non amano combattere se non sono costretti, ma sono comunque resistenti, è difficile impaurirli e ucciderli. Il loro amore per le cose buone deriva dal fatto che sanno, se necessario, farne a meno e resistere alle avversità.

Famiglia

Gli hobbit sono soliti avere tanti figli e sono legati da grande affetto anche ai parenti più lontani; spesso nella stessa casa dimorano più generazioni della famiglia.

Altre caratteristiche

Vista e udito particolarmente acuti, agili e svelti nei movimenti nonostante siano grassocci e pigri. Gli hobbit amano aspirare o inalare, con pipe di legno o di argilla, il fumo proveniente dalla combustione di certe foglie che chiamano erba-pipa. Amano raccontare e ascoltare racconti. La loro bevanda preferita è la birra. E' gente rustica e senza nessuna dote che spicca, ma non c'è nulla che non possano realmente fare. Il loro spirito avventuroso e il loro coraggio sono lenti da destare, ma, una volta riscossi, non sono limitati dalla loro taglia.

Abitazioni

Le caverne sono le dimore che preferiscono. Ma siccome i lunghi tunnel, che chiamano smial, non possono essere ricavati ovunque, gli Hobbit costruiscono anche in superficie. Edifici in legno, pietra o mattoni, caratterizzati dal fatto di essere bassi, lunghi e comodi. L'unica particolarità della architettura hobbit è la forma circolare delle finestre e delle porte.